Nel gioco del Black Jack, è stata la capacità di calcolo a prevalere sull’abilità di gioco.

Nel gioco del Black Jack, è stata la capacità di calcolo a prevalere sull’abilità di gioco.

Ti parlerò di un evento storico che ha cambiato il modo di giocare a blackjack per sempre. Era il 1962 quando Edward Oakley Thorpe, matematico di Chicago, pubblicò il libro “Beat the dealer” in cui esponeva delle strategie di gioco che davano al giocatore un vantaggio matematico.

Questa scoperta è una di quelle rare vicende che sfidano il normale corso degli eventi, in cui la mente umana si pone domande e trova risposte che cambiano il corso della storia.

Thorpe, ispirato da uno studio del 1956 pubblicato sul “Journal of the American Statistical Association”, propose un metodo basato sul “conteggio dei 5” che garantiva un vantaggio matematico al giocatore. Questo approccio non solo rivoluzionò il modo in cui il blackjack veniva giocato, ma dimostrò anche come la matematica potesse influenzare anche i giochi di fortuna.

Da allora, l’avvento dei calcolatori elettronici ha permesso lo sviluppo di sistemi ancora più sofisticati, alcuni dei quali si sono dimostrati più efficaci del metodo di Thorpe.

In questo modo, la storia del blackjack si intreccia con la storia dell’ingegno umano e della sua capacità di trovare soluzioni per superare ostacoli. La scienza e la curiosità dell’uomo hanno dimostrato, una volta di più, di poter cambiare il corso degli eventi e di aprirsi nuove vie nel mondo del gioco d’azzardo.

Qual è il motivo per cui un gioco d’azzardo giocato in un casinò può alla fine risultare vantaggioso per il giocatore?

È necessario avere una buona preparazione psico-fisica e rimanere lucidi in ogni momento.

è interessante riflettere sul fatto che nel gioco del black jack le probabilità di ogni mano non sono fisse e immutabili come avviene in altri giochi come la roulette.

LEGGI ANCHE:  Scommesse online sul Rugby: Scopri quali sono i migliori siti disponibili

Nella roulette, ad esempio, ogni colpo è indipendente da quelli che lo hanno preceduto e da quelli che lo seguiranno: un numero avrà sempre 1 probabilità su 37 di uscire. Ma nel black jack le cose cambiano: le carte uscite non vengono rimesse nel mazzo e quindi le probabilità di ottenere un certo punto o un altro variano costantemente.

Immaginate di poter utilizzare un sistema di conteggio delle carte per sapere probabilisticamente se, in un dato momento, il mazzo sarà a voi favorevole o meno. Potreste così variare le vostre puntate, aumentandole quando vi trovate ad avere un mazzo favorevole e puntando il minimo quando il mazzo sarà sfavorevole.

È come se riusciste a percepire il battito del cuore del gioco, a sintonizzarvi con la sua pulsazione e ad agire di conseguenza. È un po’ come essere dei veri e propri maghi del black jack, capaci di sfidare il destino e di piegarlo alle vostre volontà.

Questa capacità di lettura del gioco vi trasforma in veri e propri detective del black jack, in grado di scrutare nelle pelli delle carte e di trarne le conclusioni più vantaggiose per voi.

In fondo, giocare a black jack con un sistema di conteggio delle carte è come essere protagonisti di una storia d’avventura, dove il mazzo di carte diventa il vostro complice e il vostro avversario allo stesso tempo.

Siate dunque pronti ad immergervi in questo straordinario viaggio nel mondo del black jack, dove la fortuna e l’abilità si fondono in un’unica entusiasmante esperienza di gioco. Buona fortuna!

Nel suo libro, E.O. Thorpe menziona un esempio limite di una situazione in cui la vittoria è garantita al 100%, ma che è altamente significativo:

Immagina di trostarti in un casinò, seduto a un tavolo da gioco con il banco testa a testa. Hai preso nota delle carte uscite e sai con certezza cosa c’è ancora nel mazzo: due 7 e quattro 8. In questa situazione, quanto dovresti puntare? Ti consiglierei di puntare il massimo possibile e di rimanere al tavolo, perché le probabilità sono tutte a tuo favore.

LEGGI ANCHE:  La strategia di base da utilizzare nel gioco del BlackJack

Il croupier si troverà di fronte a tre possibilità: o tirerà due 7 (7,7), oppure un 7 e un 8 (7,8), o due 8 (8,8). In tutti e tre i casi, il croupier avrà un totale inferiore a 17 e sarà costretto a chiedere un’altra carta. Se tirerà due 7 e non troverà un’altra 7, sballerà. Lo stesso accadrà se aveva un 7 e un 8, o se tirerà due 8.

Capisci bene, Che in una situazione del genere le tue possibilità di vincita sono del 100%. Ma queste situazioni non sono così rare, e se sei attento potrai sfruttarle. Si tratta di applicare un sistema di conteggio delle carte e puntare di più quando il mazzo è a tuo favore, quello che nel gergo si definisce “mazzo carico”.

Tuttavia, Tenere sotto controllo le carte uscite e non farsi distrarre non è semplice. È necessario avere una buona preparazione psico-fisica e rimanere lucidi in ogni momento.

Ricorda, nella vita come al gioco, l’attenzione e la lucidità mentale sono fondamentali per cogliere le occasioni favorevoli e ottenere il massimo vantaggio. Sii sempre pronto a cogliere le opportunità che si presentano, anche quando sembrano troppo belle per essere vere.

Buona fortuna, E che la vita ti riservi sempre situazioni vantaggiose come questa.