In Milano verrà costruito il più grande complesso termale cittadino d’Italia

In Milano verrà costruito il più grande complesso termale cittadino d’Italia

Le nuove terme di Milano sorgeranno all’interno delle storiche Scuderie de Montel di San Siro e sono attese entro il 2024. Il progetto, chiamato “Teatro delle Terme”, sfrutterà le sorgenti di acqua termale presenti nel sottosuolo, a circa 290 metri di profondità. L’architetto Giancarlo Marzorati, vincitore del concorso internazionale “Reinventing Cities” promosso dal Comune di Milano per la riqualificazione dell’area ad ovest della città, ha sottolineato come il progetto cercherà di preservare gli edifici storici delle scuderie, sfruttando al contempo le potenzialità offerte dalla presenza di acque termali. La decisione di valorizzare le ex Scuderie de Montel rappresenta un importante passo verso la riqualificazione di quest’area della città di Milano, situata vicino allo Stadio San Siro.

Il processo di recupero delle ex Scuderie de Montel

  Le nuove Terme di Milano, che verranno realizzate all'interno delle storiche ex scuderie, costituiranno

Le Scuderie de Montel rappresentano un importante esempio di architettura liberty a Milano, risalente ai primi anni del Novecento. Purtroppo, l’intera area si trova attualmente in uno stato di completo abbandono. La zona è stata inclusa nella seconda edizione del concorso Reinventing Cities, che ha individuato diverse aree da riqualificare a Milano, tra cui anche Scalo Lambrate e Piazzale Loreto, quest’ultimo già oggetto di interventi di riqualificazione. Il progetto vincitore del concorso, denominato Teatro delle Terme, si propone di ripristinare gli edifici esistenti e creare un nuovo parco urbano per la città, preservando così la memoria storica del sito. Le ex scuderie storiche saranno convertite in un centro di attività termale, contribuendo a restituire loro una nuova vita e valorizzando il patrimonio storico della città.

Quali caratteristiche avranno le nuove Terme di Milano?

La zona è stata inclusa nella seconda edizione del concorso Reinventing Cities, che ha individuato diverse

Le nuove Terme di Milano, che verranno realizzate all’interno delle storiche ex scuderie, costituiranno un complesso termale di grande importanza per la città. In particolare, le ex scuderie, sviluppate su due piani, saranno oggetto di un restauro e di un intervento di riqualificazione per accogliere al piano terra le vasche relax con acque termali provenienti da una sorgente scoperta a 290 metri di profondità. Al secondo piano del complesso, invece, verranno realizzate delle sale meeting destinate alle associazioni di quartiere.

LEGGI ANCHE:  I 20 libri più belli di fotografia da leggere

Il Teatro delle Terme si svilupperà su una superficie di 8mila metri quadrati, e prevede l’allestimento di saune, piscine e aree relax, per un totale di 2.400 metri quadrati di cortili interni. Nella progettazione delle nuove terme, particolare attenzione è stata dedicata al tema della sostenibilità ambientale, con l’obiettivo di ridurre al minimo l’impatto sul territorio. A tal fine, è prevista la produzione di energia in loco tramite fotovoltaico e pannelli solari termici, sufficiente a soddisfare i consumi energetici e idrici del complesso, rendendolo un esempio di oasi di benessere e sostenibilità.

Il progetto per la realizzazione delle nuove Terme di Milano si prevede di essere completato entro il 2024, e rappresenterà un importante polo termale all’avanguardia, in grado di accogliere fino a 600 persone contemporaneamente nelle sue 800 metri quadrati di vasche interne ed esterne di acqua sulfurea.